loading page

Rimozione dei composti farmaceutici dalle acque reflue urbane
  • simone bisogno
simone bisogno
Tecnologie per l'ambiente
Author Profile

Abstract

Questo lavoro tratta lo studio di un processo grazie al quale è possibile la rimozione dei prodotti farmaceutici dalle acque  reflue urbani. La contaminazione da composti farmaceutici derivanti dagli scarichi degli impianti di trattamento delle acque reflue nei corsi d’acqua può causare lo sviluppo di resistenza ai farmaci nelle comunità microbiche acquatiche. Ricercatori dell’Università degli Studi di Salerno hanno verificato che uno dei possibili processi che si può applicare è chiamato elettrocoagulazione, durante il quale prevede un trattamento veloce, efficiente e con una produzione molto bassa di scarti facili da smaltire. Le prove sperimentali (in laboratorio) sono state eseguite utilizzando un impianto nel quale avvengono reazioni chimico-fisiche (processo di elettrocoagulazione) avvalendosi di alluminio e acciaio, materiale che con il passare e il mutare del tempo, conserva intatte le proprie qualità. Considerando gli effetti di vari parametri sperimentali, è stato ottenuto un risultato con un’elevata efficienza di rimozione di prodotti farmaceutici.