loading page

Metodi di monitoraggio dei corsi d’acqua: direttiva Europea e Italiana
  • Alessia Iannillo
Alessia Iannillo
Author Profile

Abstract

In ambito legislativo, a livello internazionale, la norma di riferimento per quanto riguarda i corpi idrici è la direttiva UE (2000/60/EC), nota anche come direttiva quadro sulle acque. Tale norma va ad individuare non solo una nuova metodologia per il monitoraggio ma anche per il miglioramento della qualità delle acque. In tale ambito in Italia vige il decreto legislativo 152/2006 che definisce la salvaguardia di tutte le acque, superficiali, marine e sotterranee che ha sostituito il D. Lgs 152/99. Per fare ciò è molto importante conoscere nel dettaglio la qualità delle acque superficiali e in questo studio analizzato si propone una serie di metodi di monitoraggio sia chimico che fisico. Per raggiungere questo scopo sono stati presi in considerazione diversi casi studio che utilizzano metodi di monitoraggio differenti.